Animazione Pastorale Giuseppina

Le nostre Scuole professionali hanno il dono di essere state ispirate e orientate nel tempo dal Carisma di San Leonardo Murialdo, sacerdote torinese vissuto nell’800, fondatore della Congregazione di San Giuseppe. La sua vita, dedicata ai “giovani poveri ed abbandonati” affinchè non si perdessero (“ne perdantur”), è stata un esempio per generazioni di uomini e donne che hanno voluto seguirne le tracce fino ai giorni nostri.

background

Fare il bene e farlo bene

In Engim Veneto, a tutti i livelli, dai formatori agli animatori, dalle segreterie alle direzioni, lavoriamo perché crediamo in un futuro dell’umanità più degno e più giusto per tutti i giovani, specialmente i più fragili: ci impegniamo tutti i giorni nell’educazione dei ragazzi che ci vengono affidati affinché diventino “onesti cittadini, laboriosi e valenti operai, sinceri e virtuosi cristiani” come diceva il Murialdo.

San Leonardo Murialdo

Nasce a Torino il 26 ottobre 1828.

Il padre, ricco agente di cambio, muore nel 1833. La madre, donna molto religiosa, invia il suo piccolo «Nadino» in collegio a Savona, presso i Padri Scolopi, dove rimane dal 1836 al 1843. Tornato a Torino, frequenta i corsi di teologia all’Università e nel 1851 diventa sacerdote. Sceglie subito di impegnarsi nei primi oratori torinesi, tra i ragazzi poveri e sbandati della periferia: nell’oratorio dell’Angelo Custode, fino al 1857, e poi nell’ oratorio di San Luigi, come direttore, dal 1857 al 1865.

Trascorre un anno di aggiornamento a Parigi finché la Provvidenza lo chiama nel 1866 a farsi carico di giovani ancora più poveri ed ancora più abbandonati: quelli del Collegio Artigianelli di Torino. Da allora in poi tutta la sua vita è dedicata all’accoglienza, all’educazione cristiana e alla formazione professionale e all’istruzione di questi ragazzi.

Per loro egli fonda nel 1873 la Congregazione di San Giuseppe (Giuseppini del Murialdo) e negli anni seguenti avvia nuove iniziative: una casa famiglia (la prima in Italia), una colonia agricola, altri oratori, insieme a varie altre opere.

Quella del Murialdo è una presenza significativa nel movimento cattolico piemontese: lavora per la stampa cattolica, è attivo all’interno dell’Opera dei Congressi, è uno degli animatori dell’Unione Operaia Cattolica.

La sua esistenza terrena finisce il 30 marzo 1900 e nel 1970 viene proclamato “Santo” da Papa Paolo VI. La festa liturgica di san Leonardo Murialdo ricorre il 18 maggio. 

Animazione Pastorale Giuseppina

Ancora oggi in ENGIM ritroviamo le caratteristiche dell’educare secondo la tradizione che dal Murialdo è giunta fino a noi attraverso l’azione della Congregazione di San Giuseppe: lo spirito di famiglia, l’affabilità nel tratto, la pazienza, la centralità del ragazzo, la fiducia nelle sue capacità, l’ascolto e il dialogo educativo, l’essere comunità educativa oltre il ruolo specifico di ciascuno, perché solo così si può, come diceva il Murialdo – “fare il bene e farlo bene”.

Educare in ENGIM è offrire esperienze di percorsi professionali, di condivisione e di confronto, nell’esercizio di buone pratiche, nella crescita della solidarietà per un mondo più giusto, nel rispetto della legalità e nella costruzione del bene comune. 

Il servizio di Animazione Pastorale Giuseppina (APG) riveste, all’interno delle nostre sedi, un ruolo fondamentale per tutto il personale ENGIM VENETO, per gli studenti e per le loro famiglie.  

Con il termine pastorale si vuole richiamare l’importanza di prendersi cura non solo dell’aspetto professionale e/o della didattica, ma della crescita integrale del giovane affinché si senta protagonista del proprio percorso di crescita. 

E’ importante che ogni formatore che opera in Engim condivida questo stile e questa mission che invita a farsi “amici, fratelli e padri” dei giovani; questo non può essere solo di alcuni, ma deve essere parte di un modo di formare e di insegnare di chiunque lavora al suo interno, personale docente e non. 

Alcuni esempi di iniziative promosse negli anni dall’Animazione Pastorale a livello regionale: 

  • Giornate di accoglienza, occasioni di conoscenza tra studenti e tra studenti e formatori 

  • Incontri formativi con i ragazzi nelle varie sedi durante l’anno con tematiche di approfondimento quali la conoscenza del Murialdo, i Valori, la Legalità, il Bene comune, … 

  • Incontri con associazioni e testimonianze di persone significative che hanno condiviso le loro esperienze di vita (Associazione Pesciolino Rosso, The Sun, Don Marco Pozza, Giorgia Benusiglio, …)  

  • Giornate del Dono, della Memoria e dei Giusti, che scandiscono l’anno formativo Engim, come occasioni di conoscenza, confronto e crescita comune 

  • Giochi murialdini di sede e tornei sportivi tra le sedi a livello regionale (calcio, basket, volley), in occasione della Festa di San Leonardo Murialdo a maggio 

  • Momenti di spiritualità e incontro-confronto tra religioni, culture e tradizioni dei Paesi dai quali provengono i ragazzi di Engim Veneto 

  • Proposte di laboratori ed esperienze musicali e teatrali 

Un approccio educativo che accorcia le distanze tra la scuola e i propri studenti e che favorisce l’armonia e la socializzazione; un modo per educare al confronto e alla sperimentazione, attraverso la consapevolezza delle proprie aspirazioni e passioni. Attività ludiche e creative che si trasformano nell’occasione di guidare i ragazzi all’età adulta, attenti e consapevoli cittadini del domani. 

PROGRAMMA 2020-21 

  • Percorsi di Educazione alla cittadinanza globale (ECG): verranno proposti dei laboratori sui temi dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile; inoltre si promuoverà nelle classi terze il servizio civile universale 

  • Giornata del DONO, 13 dicembre: ogni sede coinvolgerà i ragazzi sensibilizzandoli sul tema dell’attenzione al prossimo attraverso varie iniziative di solidarietà che ci vedranno sostenere alcuni progetti sul territorio o a livello mondiale: colletta alimentare, aiuto a famiglie bisognose, sostegno a distanza nelle missioni africane, … 

  • Natale 2020: in occasione di questa importante festività cristiana, verrà proposta una riflessione sui valori e i significati condivisibili da tutti mandando un messaggio comune e un augurio a tutta la famiglia Engim Veneto 

  • Gruppo di studenti (Comitato): nelle varie sedi Engim Veneto si cercherà di coinvolgere i ragazzi creando un gruppo che possa avere un ruolo attivo in alcune proposte dell’Animazione a favore di tutti gli studenti 

  • Campo nazionale ENGIM ad Assisi, tra ragazzi provenienti dalle varie sedi d’Italia: pellegrinaggio con cammino a tappe e approfondimento delle due encicliche “Laudato sì” e “Fratelli tutti” 

PROGETTI FUTURI, ESTATE 2021 

  • Campo di condivisione Engim Veneto, a Tonezza, per un gruppo di studenti provenienti dalle varie sedi 

  • Realizzazione di una settimana di condivisione /conoscenza, per un gruppetto di studenti delle nostre scuole, all’estero presso una missione giuseppina (Albania) 

Restiamo in contatto

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti di ENGIM Veneto, il punto di incontro tra giovani, adulti e mondo del lavoro

Autorizzo ai sensi del REGOLAMENTO UE 2016/679 E DECRETO LEGISLATIVO N. 101/2018 il trattamento dei dati personali trasmessi. Accetto la Policy Privacy *